La salute delle gengive

Care amiche oggi parliamo della salute delle nostre gengive.
Una notizia Ansa di maggio 2018 dice che 1 italiano su 3 sopra i 35 anni soffre di parodontite.
Se tanto si lavora ogni giorno per diffondere le buone abitudini alimentari e di prevenzione per la malattia cariosa, spesso invece si sottovalutano i segni di infezione gengivale, tant’è che è emerso che solo 6 persone su 10 si rivolgono al dentista quando le gengive sanguinano o fanno male.

La salute delle gengive: cos’è la parodontite?

E’ una malattia dell’insieme dei tessuti che tengono su un dente ovvero gengiva, legamento parodontale e osso mandibolare/mascellare.
Quando si manifesta significa che una infezione batterica, in presenza di predisposizione genetica e cattive abitudini ha lavorato tanto da passare da una semplice gengivite a qualcosa di più grave e irreversibile, che può portare al ritiro delle gengive (recessione gengivale) e alla mobilità dei denti (che nel peggiore dei casi verranno persi).

La salute delle nostre gengive: i campanelli di allarme

Esiste un modo per capire se quell’infezione batterica sta lavorando?
Sì. Esiste più di un modo per accendere dei campanelli di allarme. Vediamo insieme quali sono. DIN!

Il primo in assoluto è il sanguinamento gengivale. Se vi capita di vedere del sangue mentre vi spazzolate i denti non è normale. Le gengive stanno manifestando una infiammazione (gengivite) e se sottovalutata può diventare proprio parodontite. DIN!

La salute delle gengive

Altro elemento utile da sapere è che le gengive sane e in salute sono rosa. In particolare rosa corallo. Sono compatte, sode e possono presentare delle leggere punteggiature come la buccia del mandarino.
Se le vostre gengive sono rosse o rosse-violacee, lucide e gonfie, qualcosa non va. DIN!

Se le gengive vi sembrano ritirate e magari avete anche male quando bevete un bicchiere di acqua fresca…DIN!

Se ultimamente soffrite di alitosi e non riuscite a spiegarvi il perché…proliferazione batterica in atto!DIN!

Se non vedete il vostro dentista o igienista dentale da più di un anno…toglietevi il dubbio, se vi è venuto! DIN!

Parleremo ancora di questo argomento perché ci sono tante altre cose da sapere a riguardo come per esempio che ci sono condizioni e abitudini viziate ( il fumo…) che possono favorire l’insorgenza di questa malattia quindi… alla prossima!
Tatiana

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *