WineLover

QUALI VINI ABBINARE AI CIBI AUTUNNALI

Quali vini abbinare ai cibi autunnali

In autunno le giornate cominciano a farsi più brevi e la voglia di restare in casa a cucinare, ma soprattutto mangiare, aumenta (almeno per me).
Ma quali vini abbinare ai cibi autunnali non è di semplice scelta, ma con l’abbinamento giusto il pasto diventa ancora più piacevole!

Abbinamento con la zucca

In autunno l’ingrediente principe è senza dubbio la zucca.
Si può gustare da sola, semplicemente cotta al forno, oppure come una cremosa zuppa o uno sfizioso raviolo al profumo di salvia. L’abbinamento consigliato è sicuramente un fresco Gewurztraminer, ideale per piatti che hanno una percezione dolce e aromatica.
Se, invece, la zucca viene presentata all’interno di un risotto, si può optare per un Riesling o uno Chardonnay.

Abbinamento con la polenta

I primi freddi richiamano anche un altro piatto molto amato in moltissime regioni d’Italia, la polenta. In questo caso, soprattutto se la polenta è accompagnata da formaggio, il vino in abbinamento potrà essere un rosso di buona struttura e corpo dai tannini delicati come un buon Chianti Classico, un caldo Valtellina Superiore o un Aglianico del Vulture.

Abbinamento con i funghi

Gli appassionati dei boschi, invece, in autunno trovano terreno fertile per andare a funghi e preparare ogni sorta di pietanza golosa. Il classico risotto ai funghi richiede un vino rosso di corpo, ma che abbia un buon equilibrio tra morbidezza e freschezza come un Lagrein dell’Alto Adige o un Barbera. Se, al contrario, i funghi sono solo un contorno si può optare per un Sangiovese o un Pentro di Isernia Rosso.

Quali vini abbinare ai cibi autunnali

Abbinamento con la carne

Anche gli amanti della carne possono, letteralmente, darsi alla pazza gioia. In autunno e in inverno si tende a mangiare cibi un po’ più grassi e ben conditi. La carne si sposa molto bene con questa filosofia. Ad esempio, un brasato al Barolo può facilmente essere accompagno alla polenta e ai funghi (di cui sopra) ed essere un perfetto secondo piatto da servire in famiglia o durante una cena tra amici. Il vino in abbinamento, oltre all’ovvio Barolo, potrebbe essere un Sagrantino di Montefalco. Un rosso sapido e corposo con una buona persistenza, in grado di sostenere un piatto così complesso.

Dolci note

Se siete golosi, uno strudel è sempre un’ottima scelta. Soprattutto se accompagnato da un Moscato Giallo Passito o un Pantelleria Moscato Dorato.
In alternativa, il classico fine pasto autunnale: le castagne!
Anche se si tratta di un cibo consumato come dolce, a causa della “pastosità” della polpa delle castagne, potrebbe essere meglio abbinare un vino rosso giovane, magari un Lagrein dell’Alto Adige.

Questi sono i miei consigli di abbinamento cibi-vini autunnali.
Avete curiosità oppure altri vini da indicare?
Scrivetelo nei commenti.
Alla salute!
Samantha

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *