HALLOWEEN: TRICK OR TREAT?!

Date
Ott, 13, 2017

La così detta festa di Halloween ha origini antichissime rintracciabili in Irlanda.
Halloween corrisponde infatti al capodanno celtico. Dall’Irlanda, la tradizione è stata poi esportata negli Stati Uniti dagli emigranti, che, spinti dalla terribile carestia dell’800, si diressero numerosi nella nuova terra.

HALLOWEEN Trick Or Treat

Si tratta di un rito di passaggio che, prima di diventare religioso, era profondamente legato ai ritmi della natura, e precisamente, alla stagione che più di ogni altra ci ricorda la caducità della cose e rinnova il nostro bisogno di luce e colori caldi.
L’inizio del nuovo anno (che per i Celti avveniva il 1 Novembre), quando terminava ufficialmente la stagione calda ed iniziava la stagione delle tenebre e del freddo, il tempo in cui ci si chiudeva in casa per molti mesi, riparandosi dal freddo, trascorrendo le serate a raccontare storie e leggende.
Questo passaggio dall’estate all’inverno veniva celebrato con lunghi festeggiamenti.
Con l’avvento del Cristianesimo questa festività non è stata del tutto cancellata, bensì ad essa è stato conferito un significato differente.
Per i Cristiani il tema principale della festa è la morte, in sintonia con ciò che stava avvenendo in natura: durante la stagione invernale la vita sembra tacere, mentre in realtà si rinnova sottoterra, dove tradizionalmente, tra l’altro, riposano i morti.
Al di là della concezione, se vogliamo, spirituale e religiosa della festa in sé, oggigiorno per la maggior parte dei bambini questa ricorrenza viene vissuta come un divertimento, durante la quale possono vestirsi con maschere paurose e mangiare dolcetti in abbondanza.

HALLOWEEN Trick Or Treat

Anche le decorazioni per la casa si vestono di colori autunnali e si arricchiscono di richiami all’iconografia legata al mondo dell’aldilà.
Questa festività evoca ambientazioni tetre, ma anche divertenti come zucche decorate, foglie d’autunno, candele e ghiande..e poi, viiiia alla moltitudine di bambini che bussano alla porta dei vicini domandando loro: Dolcetto o Scherzetto?
Quì, nell’alto Casertano, è usuale dare un Halloween Party a casa, dove i bambini possono giocare tra loro, magari con qualche gioco da tavolo ed escogitare piccoli scherzetti da fare ai vicini burloni che negano loro i dolcetti.
Così nelle case di molti fervono i preparativi per la festa più paurosa dell’anno: costumi, scherzi, maschere mostruose e ovviamente i dolcetti!
E voi come lo festeggiate?
Buon Halloween Time a tutti!
Giulia

NotOnlyMama

NotOnlyMama

Leave a comment

Related Posts