SETTEMBRE, GENNAIO AL QUADRATO

Ho provato a guardare il mondo
Nei tuoi occhi
Ho visto solo cose grandi
Ed importanti
Come onde nel mare
Come macchie sul sole
Come alberi e nuvole.
(Onde ~ M.Mengoni)

Settembre, gennaio al quadrato

Dopo più di un mese passato in Italia, circondati da parenti, profumi e odori familiari, una luce e quei colori di cui non credevo di avere nostalgia, il nostro rientro a Londra è un appuntamento a cui non vorrei essere puntuale.
Siamo una famiglia expat da un anno e mezzo, in Inghilterra all’arrembaggio.
Due contratti a tempo indeterminato, ma l’insana consapevolezza che certi treni passano una sola volta nella vita. E così siamo partiti, in tre.
E a settembre dell’anno scorso siamo diventati quattro.

Settembre, gennaio al quadrato

E siamo di nuovo a settembre.
È un mese che non ho mai amato particolarmente. Forse perché l’ho sempre associato al ritorno a scuola. E anche se tra i banchi non ci devo tornare da molto tempo, settembre per me è il giro di boa. Mancano tre mesi alla fine dell’anno, è il momento di fermarsi, guardare se gli obiettivi che ci eravamo posti a inizio dell’anno, (c’è un post sul mio blog che mi aiuta a ricordarmeli tutti) verranno raggiunti.
Ansia da prestazione? Un po’ si, sono la classica da sprint nell’ultimo miglio. Ma settembre è ancora di più.
E’ il ritorno alla routine. Scrollarsi gli ultimi granelli di sabbia rimasti attaccati e prepararsi alle pantofole, alle giornate corte, ma anche ai colori autunnali che l’anno scorso mi hanno fatto innamorare di Londra.

Settembre, gennaio al quadrato

È quasi bello riassaporare la dolce sensazione di una serata in casa davanti alla TV.
Ma settembre può anche essere sinonimo di stanchezza.
Gli inglesi lo chiamano post vacation blues, la depressione post rientro, lo stress post-vacanza. La ripresa lavorativa con tutti gli annessi e connessi, il più classico schema lavoro-casa-lavoro, il ritorno al pendolarismo e per quanto mi riguarda, le tante incognite lavorative.
L’antidoto si chiama “take it easy”, un passo alla volta, iniziando a rimodulare le ore di sonno (fin dagli ultimi giorni di vacanza) per tornare a ritmi più consoni alla normale vita lavorativa.
E poi riprendere delle sane e buone abitudini, come l’attività fisica e fare una buona cura detox per prepararci all’inverno.
Ma quello che più conta è l’atteggiamento, me ne rendo conto da quando sono diventata mamma.
Cambiare prospettiva, apprezzando le esperienze fatte, guardando negli occhi le cose che più contano per noi e trarre da loro forza e ispirazione per un nuovo inizio, l’ultimo prima che un nuovo anno ci sorprenda.
Benvenuto settembre.
Siamo pronti.
Francesca

Francesca Sparaco

Francesca Sparaco

Sono Francesca, cresciuta a Bergamo, dieci anni a Milano dove ho conosciuto il mio compagno e da un anno o poco più a Londra, per seguire lui. Mamma di due maschietti, ero una producer televisiva ora con una vita professionale tutta da reinventare. Adoro fare dolci con i miei cuccioli e sono appassionata di grafica e illustrazioni, video e fotografia. Sul mio Blog vi racconto la vita di una mamma a Londra.

Leave a comment

Related Posts