Nutritionist

L’IMPORTANZA DI UNA BUONA COLAZIONE

Colazione

Secondo alcuni studi in Italia, circa il 20% della popolazione, è ormai abituato a saltare la colazione. La vita frenetica e la sveglia, giusto dieci minuti prima di uscire di casa, sono tra i motivi che inducono circa il 30% degli individui a limitarsi a bere un caffè al volo. Niente di più scorretto! Le giornate da affrontare a volte sembrano interminabili e vi garantisco che un sorso di caffè o addirittura il digiuno non ci aiutano affatto! È scientificamente dimostrato che, chi non si concede qualche minuto a tavola di primo mattino, mangia molto di più durante la giornata con il rischio di perdere il controllo del proprio peso.
Colazione
I motivi per i quali è fondamentale fare una buona colazione, sono tanti. Sono consapevole del fatto che è molto più piacevole sfruttare qualche minuto in più sotto le lenzuola piuttosto che alzarsi, preparare la colazione e poi uscire di casa, ma acquisire questa buona abitudine non fa che arricchire e migliorare il nostro stile di vita. Concedersi del tempo per una buona e sana colazione, oltre che rigenerarci, ci permettere di accelerare il nostro metabolismo e fornisce la giusta energia per arrivare senza ulteriori sofferenze al pasto successivo. I rischi legati al digiuno mattutino sono tanti e in primis saltando la prima colazione, i livelli di glucosio nel sangue si riducono notevolmente, il nostro corpo infatti si ritrova in uno stato di ipoglicemia, che provoca l’insorgenza di un fastidioso senso di fame e mancanza di energia; in questo modo, diventa inevitabile ricercare in seguito carboidrati con un elevato indice glicemico che provocano un aumento istantaneo dei livelli di glucosio nel sangue, e quindi un aumentato rilascio dell’insulina un ormone prodotto dal pancreas che serve a fronteggiare l’aumento della glicemia post-prandiale.
Colazione
Ovviamente questa produzione eccessiva di insulina riporta il nostro organismo in uno stato di ipoglicemia che non farà altro che indurre nuovamente l’assunzione di alimenti ad alto indice glicemico. Questi sbalzi dei livelli di glucosio nel sangue e i picchi insulinici che ne derivano, non sono di certo un toccasana per la nostra salute. Una buona colazione deve apportare una quota calorica pari a circa il 15% nel momento in cui è consigliato abbinarla allo spuntino di metà mattina. E’ importante inoltre, a colazione scegliere con cura gli alimenti da consumare in modo da non innalzare immediatamente i livelli di glucosio nel sangue, ciò è possibile riducendo il carico glicemico grazie a degli accorgimenti negli abbinamenti alimentari, il primo è quello di non assumere ,mai da soli i carboidrati ma associarli a degli alimenti proteici che riducono l’assorbimento degli zuccheri. Bisogna anche imparare a considerare la colazione come un vero e proprio pasto da eseguire con calma a tavola, così sarà anche difficile perdere l’abitudine di rispettarla.
Colazione
Per cominciare ad abituarci a fare colazione, un buon consiglio, è quello di assumere appena svegli un bicchiere di acqua a temperatura ambiente con del succo di limone e aspettare qualche minuto prima di concederci la nostra colazione. Questo rimedio ci aiuta senz’altro a depurare il fegato, l’intestino oltre che aiutarci nella digestione. Fatto ciò possiamo dedicarci al nostro pasto e tra i modelli da seguire quello più completo e ricco deve essere caratterizzato dalla presenza di tutti i nutrienti, carboidrati e fibre dati da cereali integrali non raffinati, da associare a della frutta fresca di stagione, spremute e centrifugati senza zuccheri aggiunti, non dimentichiamoci delle proteine sia animali come il latte, lo yogurt o la ricotta magra, e vegetali rappresentate ad esempio da una manciata di frutta secca.
La prima colazione quindi, con il suo apporto bilanciato di nutrienti, è la prima tra le abitudini da acquisire se si vuole intraprendere un percorso nutrizionale sano. Ci aiuta ad evitare la dipendenza da carboidrati durante il giorno, a tenere sotto controllo l’appetito, e senza dubbio il peso corporeo oltre che mantenere una buona concentrazione durante la giornata.
Giuseppina

Credit photos: www.goodfoodlab.it

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *