LA SCUOLA DELL’INFANZIA

Date
Ago, 01, 2017

Voglio parlarvi della scuola dell’infanzia.
Non si parla molto di questo percorso e di come lo vivono bambini, famiglie e insegnanti.
Perché parlare della scuola dell’infanzia?
Perché credo rappresenti un periodo importantissimo, se non fondametale, dello sviluppo sociale e cognitivo del bambino.
L’accesso a questa scuola è per i bambini dai 3 ai 6 anni e, nonostante in Italia non sia obbligatoria la frequenza, questa rappresenta la modalità con la quale la maggior parte dei bambini si inserisce nel mondo dell’istruzione, che lo accompagnerà nel migliore dei casi fino alla laurea.
È qui che il bambino spesso entra per la prima volta in una società, è qui che si mette in gioco con figure nuove e diverse da quelle conosciute fino ad ora.
Spesso la scuola dell’infanzia viene considerata un luogo nel quale i bambini mangiano, dormono e giocano, ma non è assolutamente così o per lo meno non è solo questo. Innanzitutto è un luogo nel quale il bambino incontra altri pari età e con i quali entra in relazione; è bene ricordare che questo é il periodo dell’egocentrismo per il bambino e per lui condividere oggetti e far parte di un gruppo non è una cosa semplice.

Scuola dell'infanzia

È un cammino che i bambini compiono accompagnati dai famigliari e dalle insegnante, una figura che deve riuscire a non sostituirsi ai bambini poiché è l’alunno che deve compiere e vivere le esperienze proposte a scuola insieme agli amici.
Certo è che l’insegnante deve essere presente per guidarli, per non lasciare nulla al caso e per intervenire quando la situazione dovesse richiederne la presenza.
Credo che la scuola dell’infanzia offra tante possibilità di crescita per i nostri bambini, un luogo in cui custodia e sviluppo “vanno a braccetto” in un’unica direzione, quella di riuscire a far crescere i nostri bambini educandoli ad una giusta autonomia e fiducia in sé stessi.
Tengo a sottolineare che non è sostituendosi ai bambini che essi apprendono, ma è l’esperienza che essi vivono che li arricchisce più di ogni altra cosa.
Maestra Sara

Sara Ruggerini

Sara Ruggerini

Sono Sara, laureata in scienze dell’educazione e in scienze della formazione primaria. Lavoro nel mondo della scuola dell’infanzia da molti anni, ho iniziato subito dopo essermi diplomata, all’inizio con piccoli incarichi da educatrice e successivamente con il ruolo d’insegnante ed è per questo che ho deciso di prendere la seconda laurea, per riuscire a stabilizzarmi nel lavoro che amo. Mi piace definirmi sia educatrice che insegnante, credo fortemente che un insegnante non possa riuscire nel suo mestiere se non si mette in gioco anche come educatore. Alla base dell’insegnamento c’è l’educazione in tutte le sue sfumature.

Leave a comment

Related Posts