GEMELLA E MAMMA DI GEMELLI

Date
Ott, 10, 2016

Se non si è gemelli o se non si hanno dei figli gemelli è davvero difficile spiegare tutto ciò che circola attorno a questo mondo “a due” e chi meglio di me può parlarne allora!
Si… Voi non lo sapete, ma io, gemella eterozigota di una femmina, sono andata contro tutti i pronostici e ho sfatato secoli di miti, mettendo al mondo due gemellini e demolendo la leggenda del “saltano una generazione”!
Insomma, la mia è un’intera vita da gemella, che è diventata a sua volta una mamma di gemelli!
Sicuramente il 2 è il mio numero fortunato, quello che mi ha cambiato la vita in assoluto.
Due sono i figli che ho sempre sognato di avere, anche se di certo non immaginavo di partorirli la stessa mattina alla stessa ora, seguendo la medesima strada della mia mamma!
Due vite, legate da un’incredibile destino, un vero miracolo della natura che mi ha donato due nanetti completamente diversi, così differenti sia esteticamente che caratterialmente, da non sembrare nemmeno parenti. Io li definisco “falsi gemelli” e fa strano pensare che si sono sviluppati contemporaneamente in un unico grembo, in simbiosi, con una perfetta connessione tra di loro.
Due cuori sincronizzati, che da subito hanno dovuto apprendere la legge della condivisione e della convivenza forzata.
Due teste, quattro braccia e quattro gambe che hanno scalciato all’impazzata dentro il mio pancione e che già da li, erano perfettamente riconoscibili l’uno dall’altra.
Doppia, infinita felicità, ma sinceramente anche doppia, infinita fatica perché come in ogni cosa ci sono tanti aspetti positivi, bellissimi, impagabili e molti altri aspetti che di poetico hanno ben poco.
gemelli-1
Ebbene si… Avete capito bene: POCO POETICI! Per non dire momenti asfissianti, soffocanti e sfinenti!
Si…sono sincera, a volte sfrontata, forse a-tipica e spesso non commestibile ai “palati delicati”, ma a me le cose piace dirle come stanno e non ci trovo nulla di male perché la gravidanza gemellare e l’approccio con due neonati non sono sempre rosei e come ogni bella storia d’amore si cammina passo per passo, tra momenti esilaranti e attimi di disperazione totale caratterizzati da istinti suicidi!

Insieme a questo, ciò che rimane certo è che la “gemellanza” fa scalpore e divide il pensiero in due categorie:
. QUELLI CHE TI OSSERVANO CON “INVIDIA” perché anche loro, avrebbero voluto “sfornare” due figli contemporaneamente, per “togliersi il pensiero” (così dicono)!
. QUELLI CHE TI OSSERVANO CON COMPASSIONE perché per loro sei una povera martire, vittima di un destino beffardo che ti fa entrare automaticamente nel mirino delle loro occhiate di terrore e compiacimento e degli assidui quesiti su come sia possibile la gestione di due piccoli coetanei!
La verità è che non esistono mamme da invidiare o compatire, ognuna è quella che è, con la sua storia e la sua vita, diciamo che tutte con l’arrivo dei figli sviluppiamo poteri empatici e sensitivi, di onnipresenza, con una forza ed un’energia sovrumana e le “Twin Moms” per necessità accrescono sensori al quadrato, talmente affinati che nemmeno la tecnologia più all’ avanguardia potrebbe superare! Ma è altrettanto vero che in certi momenti si impreca, si piange, ci si sente soffocare.
Il bello delle donne, sta proprio li: nella facoltà che abbiamo nel reinventarci ed adattarci, che cresce a dismisura quando da esse, ci trasformiamo in donne-mamme e con noi nasce una forza tale, che ci distingue tutte come uniche e capaci di amare con una passione talmente grande e smisurata da renderci incomparabali. I figli sono il nostro più grande successo, ma anche un’immensa sfida che ci obbliga a dure prove e la capacità di accettarli nella testa ancor prima che nel cuore è un dono impareggiabile.
Gemelli 2
A volte ci dimentichiamo di essere umane, viviamo in uno stato di continua competizione con noi stesse e con le altre. Ognuna di noi desidera sentirsi all’altezza del ruolo, dimostrando di cavarsela da sola facendo tutto come prima, di essere super, instancabili e di rimanere oltre che madri mogli e sopratutto donne.

Fosse facile!…

La verità è che i gemelli sono un vero maremoto, un’ondata di sentimenti contrastanti.
La verità è che trascorreranno giorni, in cui vorresti avere il frigorifero colmo di vasetti di narcotizzanti al posto degli omogenizzati alla pera; ed altri in cui senza farci una piega farai volare quei cucchiaini, trasformandoti in una vera giullare di corte!
La verità è che trascorreranno intere notti in bianco, in cui mentre esausta camminerai su e giu’ cullando e intonando a casaccio canzoni inventate sul momento, butterai l’occhio sul forno pensando di provare ad addormentarli con il gas; ed altre in cui dormirai come un ciocco secco abbracciata a loro!
La verità è che trascorreranno giorni, in cui uscirai con i tuoi vecchi jeans tg. 42 e nonostante tratterrai il respiro per tutto il tempo, ti sentirai una gnocca pazzesca; ed altri in cui uscirai per fare la spesa o portarli al nido con il trucco sbavato di due giorni prima e la maglia del pigiama nascosta sotto la giacca!
La verità è che trascorreranno giorni, in cui ti metterai ai fornelli e preparerai 5000 sughi da congelare, con ingredienti biologici e di primissima scelta, cuocerai fiumi, laghi, mari di brodo, così tanto brodo da poterci riempire l’acquedotto comunale; ed altri in cui gli propinerai quella pappa pronta da scaldare al microonde, che tenevi di scorta nella dispensa e che ti eri ripromessa di non fargli mangiare.
La verità è che trascorreranno giorni, in cui vorrai uscire da sola, con tuo marito o le tue amiche, per “respirare”, svagarti e ingurgitare un bel cocktail alcolico che non bevi dall’anteguerra, così li lascerai ai nonni, e passerai tutta la serata a parlare di loro!
La verità è semplicemente che una mamma di gemelli deve fare un grande lavoro su se stessa mettendosi completamente da parte e trasformandosi in un’organizzatrice meticolosa e compulsiva, ma nonostante le difficoltà se potessi scegliere e tornare indietro null’altro vorrei con tutto il cuore che i miei super twins!
Simona

NotOnlyMama

NotOnlyMama

1 Comment

  1. Sara Baraldi
    Rispondi

    sara

    23 Novembre 2016

    Non sapevo che anche tu fossi gemella!!!! Che meraviglia! Anche mio marito è gemello però omozigote!

Leave a comment

Related Posts