LA RAGAZZA DEL TRENO

Date
Lug, 04, 2016

Prima che l’evento straordinario della maternità cambiasse del tutto la mia vita, le mie giornate erano scandite più o meno allo stesso modo, tutte animate dalla frenesia e dall’inesorabile sensazione di avere poco tempo a disposizione. Anche i pensieri, pressoché identici: il lavoro da completare, un file da cercare, il cielo che minaccia pioggia – accidenti, ho dimenticato l’ombrello –, cosa preparare per cena, il peso della borsa, la gente incontrata per strada, nel luogo di lavoro, sui mezzi di trasporto, talvolta sempre la stessa, gli stessi volti, gli stessi sguardi, le stesse abitudini. La gente, appunto. Mi soffermo spesso a chiedermi dove sia diretto l’uomo accanto a me in treno, la donna in piedi davanti alla porta, il ragazzo seduto due posti più in là – chi li aspetta, che vita conducono, che cosa hanno lasciato, a che cosa pensano rivolgendo gli occhi verso il finestrino, mentre il mondo scorre veloce? Le loro facce, talvolta, divengono familiari. Io le riconosco e loro, forse, riconoscono me. Non sono certa, però, che vedano quella che sono davvero.
La ragazza del treno 1
La vita di Rachel, protagonista del romanzo “La ragazza del treno” di Paula Hawkins (Piemme), pubblicato in America nel 2015, è tutta lì, sul treno locale che ogni mattina, alle 8,04, la conduce da Ashbury a Euston. Gli occhi di Rachel mettono a fuoco le stesse immagini, gli stessi luoghi, le stesse persone, gli stessi oggetti ogni giorno e proiettano in essi ciò che lei vorrebbe fossero, ciò che le manca, ciò che ha perso. In particolare, la consueta fermata del convoglio a uno stop è divenuta il fulcro della giornata di Rachel: nella villetta a cui guarda dal finestrino abita una coppia, Scott e Megan, due sconosciuti per i quali Rachel ha inventato una vita, un amore felice, una professione, una routine sempre uguale e perfetta. Nulla, tuttavia, è come lei immagina. Accanto alle limpide fantasie di Rachel, infatti, l’Autrice descrive con grande maestria la difficile vita di Megan, tutt’altro che invidiabile e intrisa di enigmi. Rachel se ne renderà conto presto.
La ragazza del treno 3
Un turbinio di verità, bugie, inganni, malintesi, amnesie, misteri, sospetti e rimorsi investe il lettore fin dalle prime pagine, spingendolo a leggere questo romanzo dalle tinte noir tutto d’un fiato e a lasciarsi attraversare da un sentimento di tensione che, come un treno in corsa, penetra nell’animo a tutta velocità.
Angela

NotOnlyMama

NotOnlyMama

Leave a comment

Related Posts