SONIA E IL SUO BIKINIBODYMOMMY

Date
Feb, 02, 2016

Quando un paio di settimane fa le ragazze di NotOnlyMama mi hanno chiesto di mettere nero su bianco la mia esperienza con il FITNESS AT HOME (n.d.r. Ginnastica in casa, chissà perchè usare termini in inglese fa sembrare le cose più importanti?) ho iniziato a riflettere su come avrei dovuto raccontarla.
In maniera asettica, un semplice racconto con i dati e i link utili, come fosse una guida all’uso per chi vuole ritrovare la forma perfetta per la PROVA COSTUME, oppure mettendoci il CUORE e raccontare soprattutto il percorso psicologico oltre che fisico?

Ho scelto la via del CUORE! Quindi vi racconterò un po’ di me.
Ho quasi 40 anni, un marito ed un figlio bellissimi e una bella vita normale.
Ho combattuto tutta la vita con la bilancia, quando mi guardavo allo specchio vedevo qualcosa che non mi piaceva, il cibo è sempre stata la mia facile consolazione: ”un cioccolatino in più mi farà sorridere” pensavo. Poi la bilancia, la mia miglior nemica, sghignazzava.
Qualcuna di voi si riconosce?
Poi ho toccato il FONDO, quello che per me è stato il momento peggiore fisicamente. Ho chiuso il 2014 con un’insoddisfazione nella mia vita che si rifletteva sulla bilancia.

Ricordo ancora quella giornata in cui girovagando su Instagram, ho visto che alcune ragazze avevano deciso di aprire un gruppo su facebook per riunire chi voleva iniziare a seguire gli allenamenti a casa del canale BIKINIBODYMOMMY.
Avevo deciso di mettermi a dieta per l’ennesima volta dopo le feste di Natale, il solito proposito, quello che si fa ogni anno nuovo.
Poi qualcosa è scattato, ho iniziato a curiosare il canale ed il blog di bikinidodymommy, mi sono detta che non ce l’avrei mai fatta, mi sono iscritta al gruppo, ho visto le altre ragazze iniziare e faticare. Faticare tanto.
Mi sono ridetta che non ce l’avrei mai fatta, ma mi sono detta lunedì 19 gennaio comincio.
E ho cominciato. DAVVERO.

Mi sono pesata, mi sono fotografata e ho preso le mie misure.
I primi mesi sono stati duri fisicamente, non avevo mai fatto nulla di atletico, a parte iscirvermi una volta in palestra ma finendo col fare solo cyclette.
Ho dovuto mollare il challenge dopo 15 giorni per un dolore fortissimo al ginocchio, ma non mi sono fermata perchè ormai qualcosa era successo. Avevo voglia di superare i miei limiti, non volevo fallire, sapevo che quella era la mia strada. Mi piaceva faticare, sudare, creare il mio corpo.
Avevo scelto ME e non volevo fermarmi.
Ho cercato un tipo di allenamento più soft, ho scoperto il power walking di Leslie Sansone, praticamente si cammina sul posto, aumentando il ritmo e inserendo saltelli e altri esercizi.
Poi è passato il primo mese, momento di bilanci.
Ho rifatto le foto e…SBAMMMM.

NotOnlyMama BikinyBodyMommy

Sembrava un fotomonotaggio, sono bastati 30 giorni di allenamento e dieta e i risultati erano lì sotto i miei occhi.

A quel punto ero ancora più determinata e grazie anche al sostegno delle ragazze del gruppo BIKINIBODYMOMMY CHALLENGE ITALIA (ovvero sodo è bello) ho iniziato il challenge 2.0.

I challenge sono percorsi di allenamento lunghi 90 giorni, sul canale youtube di bikinibodymommy ne trovate 4 diversi, ognuno è composto da 90 video, uno per giorno, con esercizi diversi per ciascuna delle 13 settimane di durata. I video durano solo 20/25 minuti. SOLO 25 minuti al giorno per migliorare la vostra vita!
La creatrice di Bikinibodymommy si chiama Briana ed è una di noi. Sì, proprio una di noi. Suda, sbuffa, ansima e arriva alla fine dell’allenamento più morta che viva.
Proprio come me.
Ed è questa la sua forza, non ti fa sentire inadeguata ma ti fa sentire che ce la puoi fare.
E così giorno dopo giorno oltre alla mia forza fisica e alla mia resistenza è cresciuta la mia voglia di allenarmi.

Ha incominciato a piacermi, il challenge bikinibodymommy era una cosa che potevo controllare, che mi riusciva bene e mi dava risultati.
Piano piano sono cambiata, ho capito cosa potevo fare, la mia forza di volontà, la mia consapevolezza.
Ho visto che volere è potere. Basta lavorare. Basta avere costanza. Basta continuare a scegliersi.
Questa nuova consapevolezza mi ha reso positiva, mi ha fatto cambiare prospettiva, sapere che si può riuscire lavorando con costanza, mi ha insegnato a vedere il bicchiere mezzo pieno.
E’ fatica, costanza e dedizione.

Dovete farvi questa domanda: IO merito questa costanza, questo lavoro, questa dedizione?
Rispondo io per voi: sì, sì e sì! Sempre e per sempre Sì!
Sarete ripagate, sceglietevi sempre, fatevi un regalo.
Non solo con un fisico che vi piacerà di più, sarebbe riduttivo pensarla così.
Ci guardagnerà il vostro cuore.
Io sono come voi, se ce l’ho fatta io, potete anche voi.

NotOnlyMama BikinyBodyMommy

Il 19 gennaio 2015 mi sono scelta.
Il 19 gennaio 2016 mi amo davvero e sono felice.

Sonia
www.amichescrappose.blogspot.com
www.etsy.com/shop/filoEcuore

 

4 Febbraio 2016
NotOnlyMama

NotOnlyMama

7 Comments

  1. Avatar
    Rispondi

    lil ste

    2 Febbraio 2016

    Io sono testimone del duro lavoro della nostra Sonia ?… il suo corpo è cambiato tanto, ma il suo cervello si è rivoluzionato.
    Ognuna di noi vale questo impegno.
    Love Nescia ?

  2. Avatar
    Rispondi

    Erika

    2 Febbraio 2016

    Bravissima Sonia, sei un grande esempio per tutte!

  3. Avatar
    Rispondi

    Sabrina

    2 Febbraio 2016

    Complimenti Sonia!!! Mi fai venir voglia di cominciare…

  4. Avatar
    Rispondi

    michela

    2 Febbraio 2016

    wow! ma ho visto che sono tutti in inglese, siti in italiano nulla?
    grazie 🙂

  5. Avatar
    Rispondi

    Lory

    2 Febbraio 2016

    Sonia sei davvero una persona speciale amica mia e io sono orgogliosissima di te!!! Spero di avere la stessa costanza e dedizione che hai avuto tu!!! Ti voglio bene

  6. Avatar
    Rispondi

    antonia

    31 Maggio 2016

    orpa miseria! che spettacolo!!!!

Leave a comment

Related Posts