IL DOUDOU…SCOPRIAMO INSIEME COS’E’

Date
Feb, 29, 2016

Indispensabile e insostituibile: cos’è?
La mamma, certo. E proprio per facilitare il distacco da lei, durante i primi anni di vita ogni bambino sceglie un oggetto da portare con sé per sentirsi rassicurato e affrontare il mondo.
Il cosiddetto “oggetto transizionale”.

oggetto transizionale notonlymama
Ma esattamente cos’è l'”oggetto transizionale”?
È una qualunque cosa in cui il bambino riveda la sua principale figura di riferimento (soprattutto la mamma). È un ponte che aiuta il bambino ad entrare in contatto con la realtà, permettendogli di adattarsi ai cambiamenti e di superare le difficoltà.
Gli regaliamo tanti meravigliosi giocattoli prima ancora che nasca, ma poi lui istintivamente è attratto da qualcosa, non perché particolarmente colorato o bello, ma semplicemente perché ‘sa di mamma’, di coccole, di affetto, gli scalda il cuore e, stringendolo a sé, sente riempirsi quel vuoto, quello spazio che scopre esistere tra lui e noi e che è uno spazio fisico ma anche simbolico.
Ecco perché è di fondamentale importanza che le mamme e i papà inizino a tenerlo con sé fin dalla gravidanza, così che prenda il loro odore e quando il loro bambino lo stringerà a sé riconosceranno in lui il vostro odore.
Quell’oggetto rappresenta un legame forte e molto reale, perciò il suo valore è molto più che un’illusione.
Sul lembo di lenzuolo, sul cuscino, sul doudou, sul pupazzo, su un indumento della mamma o sul ciuccio, il bambino riversa emozioni, bisogni e desideri: lo coccola, lo stritola, lo morde, lo distrugge anche, scaricandovi frustrazioni e aggressività, sicuro di non esserne tradito, che quell’oggetto è lì per lui e sarà a sua disposizione, finché lo vorrà e ne avrà bisogno.
I più piccoli quasi s’identificano un tutt’uno con questo oggetto, che poi piano piano scoprono essere qualcosa di esterno. Proprio per il fatto di essere ‘transizionale’, la sua presenza avrà senso solo durante una fase della vita del bambino, terminata la quale perderà il suo significato così forte e profondo.

Francesca

NotOnlyMama

NotOnlyMama

Leave a comment

Related Posts