CROCHET? NO PROBLEM!

Date
Gen, 05, 2016

Se siete un po’ appassionate di Instagram sapete che l’uncinetto sta a Samanta Fornino  @follow_the_crochet come la panna sta sulla cioccolata calda!

Notonlymama follow the crochet

Avrete sicuramente visto alcuni dei suoi mitici cappellini in alcune foto di piccoli minion, ranocchiette o principessine, ma anche indossati dalle loro mamme, zie o, perché no, anche dalle più simpatiche fashion blogger.

Da poco Samy ha pubblicato il suo primo libro Baby Crochet dove ci insegna i trucchi per creare i suoi cappellini, ma anche copertine e teneri pupazzini per farci vivere delle vere storie con i nostri bimbi, ad esempio con Rino il rospo o Lina la mucca. – Nel libro troverete tutte le spiegazioni dettagliate per realizzare interamente i prodotti. –

2016-01-05_0002

Noi di NotOnlyMama abbiamo voluto farle alcune domande per conoscere meglio Samy e il suo mondo fatto di punti alti e bassi:

Samy, come nasce l’idea di condividere i tuoi capolavori attraverso le pagine di un libro?

L’uncinetto per me è sempre stato un hobby. Una passione che mi rilassa, quanto una lezione di yoga. Quando mi sono accorta che le mie creazioni piacevano e sempre più persone me le commissionavano, ho pensato di convertire il mio lavoro in qualcosa di più concreto, come un manuale. Questo per poter dare a tutti la possibilità di realizzarle.

All’inizio del tuo percorso, su Instagram, ti abbiamo vista all’opera anche con altre meraviglie (hai le manine d’oro, tu). Cosa ti ha fatto decidere di proseguire proprio con il crochet?

Ancora oggi faccio un sacco di cose, magari le pubblico poco, ma amo farmi vestiti ed accessori da sola sia per me che per i miei bambini. Se i miei due piccoli mi chiedono un pupazzo o un gioco prima provo a farlo io. Credo che le cose fatte a mano acquisiscano un valore ed un significato diverso. Amo giocare, sperimentare, provare a fare cose. Ma tutto questo per me è un gioco. L’uncinetto, invece, è una passione che ho fin da piccola. Una passione che mi ha tramandato la mia nonna e che mi riporta alla mia infanzia.

 
C’è, fra tutti i progetti presentanti nel tuo libro, uno che più fra tutti preferisci o al quale sei più affezionata?

Sicuramente il progetto a cui sono più affezionata è Ughetto, il cappellino a gufo. È stato il primo cappellino che ho realizzato per Edoardo e si sa, il primo amore si dimentica difficilmente.

gufo
I tuoi modelli sono molto curati, in ogni singolo dettaglio. Tra le cose belle del tuo lavoro c’ è anche quello di conoscere chi davvero apprezza il mondo dell’handmade. A chi dedichi, o hai dedicato, il tuo libro?

Sicuramente alla mia famiglia. A mio marito che mi ha sopportato in quei mesi prima della consegna.

Che consiglio dai alle lettici di NotOnlyMama che si avvicinano per la prima volta al mondo del crochet, magari dopo aver letto il tuo libro?

L’uncinetto è davvero molto semplice, ma per iniziare ci vuole tanta pazienza. Ovviamente consiglio di comprare il mio libro e poi, soprattutto per chi è alle prime armi, di guardare qualche video su YouTube, soprattutto per imparare i punti base.

E allora forza, cosa aspettate? Samanta vi aspetta su Amazon per acquistare il suo primo libro o, ancora meglio, se siete in zona avete due possibilità per conoscerla di persona.

La trovate il 9 gennaio a Parma, da Misterlino, alle ore 16, oppure a Milano il 16 gennaio da Do Knit.

Per maggiori dettagli seguite il suo profilo Instagram, @follow_the_crochet e

buon crochet a tutte!

Alessandra

@alebuba

 

 

24 Dicembre 2015
Redazione

Redazione

1 Comment

  1. Avatar
    Rispondi

    Grazia

    5 Gennaio 2016

    Ho avuto modo di apprezzare le meraviglie che crea Samanta su Instagram. L’ho conosciuta così circa quattro anni fa.
    Adoro tutto ciò che fa, come lo fa e come ce lo presenta. Acquisterò il suo libro, perché lo merita e sarà senza dubbio una dolce idea regalo che riserverò per qualche amica speciale. A tutta forza Samanta, sei super e io ti stimo moltissimo! Grazia

Leave a comment

Related Posts