Design scandinavo

Son finita nel nordeuropa quasi per caso ma ho subito trovato qualcosa a cui sono molto interessata: l’arredamento. Ed è proprio di arredamento e design scandinavo che vorrei parlarvi.

Che il design scandinavo abbia il proprio carattere e la propria espressione non c’è alcun dubbio. È proprio la sua particolarità che lo ha fatto diventare così apprezzato e ricercato in tutto il mondo.
Ma che cosa differenzia lo stile scandinavo dagli altri stili?

Dal mio punto di vista il design scandinavo ha uno stile caratterizzato da linee pulite e dal minimalismo chic. È molto semplice nelle sue forme e a tratti mi dà la sensazione che assomigli molto al design giapponese. Entrambi sono privi di fronzoli e la funzionalità la fa da padrone.

Design scandinavo

Il design scandinavo nasce attorno agli anni Venti e si diffonde negli anni Cinquanta nei paesi nordici. Proprio in questi anni alcuni grandi nomi contribuiscono a creare un “golden age” periodo d’oro per il design nordico. Questi designers sono Alvar Aalto per l’arredamento e tessuti, Arne Jacobsen per le sedie e Poul Henningsen per le lampade.
Alcuni degli oggetti disegnati da questi designers sono diventati iconici e vengono utilizzati oggigiorno.

Eccoli da vicino:
Avete mai sentito parlare della Egg chair di Arne Jacobsen? Viene venduta ancora oggi a partire da 7000 € circa ma è stata creata nel lontano 1958.
Il finlandese Alvar Aalto è stato un grande architetto ma per molti è il creatore di una linea di vasi in vetro fantastica. Questi vasi sono stati prodotti per la prima volta nel 1936 dall’azienda iittala e ancora oggi si trovano nei negozi di design per un valore di 70-200 € (in base alle dimensioni).

Design scandinavo

Come creare uno stile scandinavo a casa propria?
Ecco alcuni dei miei consigli (ricordatevi che non sono un’esperta)

Scegliete colori tenui – Il colore ha un ruolo fondamentale e in Scandinavia si tende a scegliere tonalità pastello, chiare e monocromatiche. Se volete aggiungere colore optate per icy blue e Millennial Pink.
Scegliete mobili dalle linee semplici – questo è l’elemento chiave dello stile nordico. Forse avete presente i mobili Ikea? Ecco quel genere lì.

Design scandinavo

Date un tocco di calore – e qui si arriva al concetto di Hygge. Non ve lo sto a spiegare ma aggiungete cuscini, coperte e magari un bel tappeto di peluche all’arredamento e il gioco è fatto. Avrete ottenuto un effetto cozy.

Minimalismo – the less is more. Non riempite ogni spazio libero che avete e rimuovete tutto quello che non vi serve veramente.
Must have 2018 – basta guardare su IG per capire che il must have di quest’anno sono marmo e ottone.
Questo è solo un piccolo assaggio di design nordico. Se volete saperne di più stay tuned, ritornerò presto sull’argomento.
A presto
Wanda

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *