Natale in Spagna

Natale è una festa da vivere in famiglia e un momento speciale per stare con i nostri piccoli. Non a caso spesso i ricordi più belli della nostra infanzia sono legati a queste feste.
In Andalusia come nel resto della Spagna sono molte le tradizioni e le iniziative dedicate a far felici i bambini in questo periodo dell’anno.
Tutto inizia prima della chiusura delle scuole per le vacanze di Natale quando i bimbi ricevono la visita del Cartero Real ovvero il Postino Reale al quale affidano la loro letterina per i Re Magi.
In Spagna infatti sono i Reyes Magos che secondo la tradizione si incaricano di portare i regali la notte tra il 5 ed i 6 Gennaio in ricordo dei doni che portarono a Gesù Bambino il giorno dell’Epifania. I bimbi spagnoli devono essere molto pazienti e aspettare proprio l’ultimo giorno che suggella le feste di Natale per ricevere i loro regali.

Natale in Spagna

La vigilia di quel giorno per le strade di quasi tutte le città c’è la grande Cabalgata de Reyes, la sfilata dei carri dei Re Magi. A me ricorda le classiche sfilate di Carnevale ma non ditelo a uno spagnolo, non sarebbe d’accordo. Ogni Re ha il suo carro e ospita dei bimbi che lo aiutano a lanciare doni ai presenti, caramelle, palloni, peluche etc. Qui da noi i bimbi e gli adulti adorano questa sfilata…non vi dico come si battono per ricevere i regalini!
Negli ultimi anni anche Papá Noel aiuta i Re Magi e porta qualche dono ai più bravi. Inoltre in alcune regioni come la Catalogna o nei Paesi Baschi ci sono anche altri personaggi che secondo le diverse tradizioni locali si incaricano di far felici i bambini.
Il periodo di Natale è tempo più che mai di una bella chocolatada, ovvero una merenda con cioccolata calda spesso accompagnata dai churros (frittelle tipiche spagnole) o dai dolci tipici natalizi quali mantecados, polvorones e turrones. Potete trovare facilmente delle bancarelle per strada per berne una tazza fumante durante una passeggiata.

Natale in Spagna

I bimbi in questo periodo si divertono anche cantando le canzoncine di Natale chiamate villancicos e suonando la zambomba, un curioso strumento musicale tipico delle feste. Si tratta di una specie di tamburo dalla base di ceramica o di legno attraversato da un bastoncino che si muove con le mani e produce un suono davvero particolare. La prima volta che l’ho visto mi è sembrato un oggetto molto strano e non pensavo servisse per fare musica!
Per quanto riguarda gli addobbi oltre all’albero di Natale anche in Spagna esiste la tradizione del presepio che spesso qui in Andalusia viene allestito nei patios (cortili interni). In spagnolo presepe si dice belén che letteralmente sarebbe “Betlemme”. Qui a Siviglia nel mese di Dicembre nei pressi della maestosa cattedrale c’è un mercatino tutto dedicato agli amanti dei presepi più realistici. Potete trovare statuine ed oggetti di tutti i tipi e provenienti da tutto il mondo per preparare il vostro presepe.
Io e i miei bimbi siamo pronti per questo Natale alla spagnola e non vediamo l’ora di vivere tutti questi momenti indimenticabili!
Buona Natale a tutti voi
Monica

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *