Falsi miti su Dubai

Sicuramente leggendo Dubai la prima cosa che a molti di voi verrà in mente sarà la parola RICCHEZZA: troppo spesso, in servizi televisivi o articoli di giornali, si parla di Dubai come della città del lusso e del business dove, come in una bolla di sapone, tutti arrivano e, magicamente, diventano miliardari facendo una vita da nababbi, ma è davvero cosi’?
Per potervi raccontare della mia vita a Dubai credo sia giusto iniziare con i “falsi miti” che ci sono su questa bellissima citta’.

Falsi miti su Dubai

– Sono tutti ricchissimi: non è assolutamente vero. La vita è molto cara, il costo delle scuole ad esempio è elevatissimo, gli stipendi sono quindi rapportati a questo ma, come è vero che ci sono persone davvero miliardarie, è altrettanto vero che la maggior parte della popolazione ha un tenore di vita medio.
– E’una città ricca di contraddizioni anche da questo punto di vista: non è difficile nella quotidianità incontrare sia ricchezza che povertà, avete letto bene, perché la povertà esiste anche qui! I servizi che questa città offre sono nettamente più alti della media delle città italiane ma non tutti giriamo in Lamborghini sfoggiando una tigre seduta sui sedili posteriori, io, ad esempio, ho semplicemente un pesce rosso!
– Le donne devono girare coperte: falso. Le donne qui possono tranquillamente andare in giro vestite come farebbero nel proprio Paese, certo meglio evitare eccessi o sfoggio di troppa mercanzia (ma questo è questione di buon gusto!). Al contrario di quanto si possa pensare qui le donne sono molto rispettate e tutelate, basti considerare che ci sono vagoni della metro solo per donne, taxi esclusivamente per donne guidati da donne, serate solo per donne, palestre e centri estetici dedicati. Non c’è alcun obbligo di indossare l’abaya (il tipico abito nero che copre tutto il corpo tranne testa, mani e piedi) ed a coprirsi integralmente a differenza di altri Paesi del Medio Oriente. Certo, è vietato andare in spiaggia in topless ma farlo in bikini è assolutamente normalità.

Falsi miti su Dubai

– L’alcohol è assolutamente vietato: anche no, qui è possibile comprare alcohol previo possesso di una licenza non difficile da ottenere. Il vino o qualsiasi altra bevenada alcolica non si possono comprare al supermercato ma nella maggiorparte dei locali e ristoranti, purchè situati all’interno di un albergo (e lo sono la maggioranza), è possibile ordinare alcolici.
– Non si puo’mangiare carne di maiale: ovviamente siamo in un Paese mussulmano ma in alcuni supermercati ci sono reparti appositi per NON-MUSLIM in cui è possibile comprare carne suina senza alcun problema.
– Non c’è rispetto per le altre religioni: anche questo non è assolutamente vero. Mentre vedere moschee in giro per la città è molto frequente non è lo stesso per le Chiese, ma solo perchè queste sono “raggruppate”in un’unica zona. Il calendario ovviamente è quello islamico ma anche qui è possibile festeggiare le principali festività cristiane come il Natale o la Pasqua.

Falsi miti su Dubai

Questi sono alcuni dei “falsi miti”su Dubai, se siete curiosi di saperne di più fatemi sapere: è un via vai di persone provenienti da tutto il mondo, un Paese modernissimo ma fortemente legato alla sua cultura che, a mio avviso, almeno una volta nella vita va visitato!
Olimpia

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *