Bellezza

CURARE LA PELLE CON GLI ALFAIDROSSIACIDI

Curare la pelle con gli alfaidrossiacidi

Ogni volta che scrivo un post per la cura e i trattamenti della pelle mi verrebbe di porre la classica domanda: “Qual’è il momento migliore per iniziare a prendersi cura della nostra pelle?”
In realtà non esiste un momento o una stagione migliore, perché essa va trattata costantemente ed adeguatamente alla stagione che stiamo vivendo.

Curare la pelle con gli alfaidrossiacidi

L’inverno è sicuramente il periodo ideale per sfruttare le molteplici proprietà degli alfaidrossiacidi (AHA). Gli alfaidrossiacidi sono acidi ricavati dalla frutta, alleati indiscutibili della nostra pelle e utilizzati nell’ambito medico-estetico.
Vengo chiamati anche peeling chimici, ma di chimico c’è ben poco, tranne il fatto che vengono prodotti in laboratorio.

Quali sono le tante indiscusse proprietà?
In primis sono esfolianti, antiossidanti, stimolano il turnover cellulare, stimolano la produzione di collagene, elastina ed acido ialuronico (strutture fondamentali del derma cutaneo); inoltre, migliorano lo stato delle cicatrici, discrimine della cute, normalizzano la pelle grassa e comedonica; alcuni acidi sono anche antinfiammatori, illuminanti, rimpolpanti…
Tanti sono i trattamenti a cui potremmo sottoporci e tanti i cosmetici che li contengono!

Gli acidi più comuni sono:
– L’acido glicolico estratto dalla canna da zucchero; un acido fortissimo con la molecola più piccola per questo capace di penetrare negli strati più profondi.
– L’acido mandelico estratto dalle mandorle amare, spesso utilizzato nei trattamenti post acneici.
– L’acido salicilico estratto dalla pianta arborea del salice, identificato anche come ormone vegetale dalle proprietà antinfiammatorie.
– L’acido malico estratto dalle mele.
– L’acido tantrico estratto dall’uva.
– L’acido citrico estratto dagl’agrumi ecc…

Curare la pelle con gli alfaidrossiacidi

Queste preziose sostanze vengono utilizzate sicuramente nelle pratiche mediche dermatologiche in alte
concentrazioni; ma in percentuali più basse vengono utilizzati per la formulazione di creme viso trattanti anti-age, per la cura della pelle secca e seborroica come riequilibrante ed illuminante, per il corpo, per le mani, per detergenti preposti alla pulizia quotidiana, shampoo anti-forfora ecc…

Curare la pelle con gli alfaidrossiacidi

Vorrei però sottolineare, che gli acidi hanno anche degli effetti collaterali, per cui una delle precauzioni da osservare è quella di evitare vivamente l’immediata esposizione ai raggi UV durante i trattamenti con gli alfaidrossiacidi, in quanto la pelle resta fotosensibile. E’ importante attenersi ai consigli degl’esperti!
Ricordate che la pelle è il nostro involucro più prezioso e va trattato come tale!
Un abbraccio e alla prossima.
Raffaella

Share:

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *